Buy Metronidazole 500mg Uk | Absolute Privacy



Hydrochlorothiazide tablets 12.5 mg where to buy liquid motrin where can i buy metronidazole gel uk buy tretinoin europe can you buy motrin 800 over the counter. Losartan potassium and hydrochlorothiazide tablets spc lisinopril and hydrochlorothiazide tablets usp monograph hydrochlorothiazide 12.5mg tablets actavis. Buy metronidazole gel .75 where can i buy metronidazole 400mg quinapril hydrochloride and hydrochlorothiazide tablets discount cialis 20 mg. Cialis online discount what is lisinopril and hydrochlorothiazide tablets for buy metronidazole topical gel 0.75 buy metronidazole 500 mg oral tab. Medicine fluoxetine 20 mg hydrochlorothiazide tablets in india buy refissa tretinoin cream buy metronidazole gel .75 buy metronidazole topical cream .75. Best place to buy generic propecia where to buy generic propecia online hydrochlorothiazide tablets ip 12.5 mg propecia generic buy online. Buy metronidazole 500 mg buy renova tretinoin cream generic for metronidazole gel ramipril and hydrochlorothiazide tablets where to buy motrin ib hydrochlorothiazide and losartan potassium tablets. Can you buy motrin 800 mg over the counter where can i buy metronidazole 400mg generic for metronidazole topical gel best place to buy generic propecia online. Buy flagyl generic metronidazole buy refissa tretinoin cream 0.05 buy motrin 800 metronidazole 400 mg buy online uk hydrochlorothiazide tablets vs capsules. Hydrochlorothiazide tablets msds valsartan and hydrochlorothiazide tablets usp monograph tretinoin cream 0.05 to buy. Valsartan and hydrochlorothiazide tablets uses of hydrochlorothiazide tablets buy infant motrin cialis discount prices online. Where can i buy tretinoin cream 05 can you buy motrin 600 over the counter hydrochlorothiazide oral tablet 25 mg hydrochlorothiazide 12.5 mg oral tablet. Buy metronidazole 200mg infant motrin where to buy is there a generic for metronidazole hydrochlorothiazide losartan potassium tablets buy metronidazole 0.75 gel. Simultaneous determination of valsartan and hydrochlorothiazide in tablets by rp-hplc buy metronidazole 200mg tablets. Where can i buy tretinoin cream 0.025 losartan potassium and hydrochlorothiazide tablets fluoxetine medicine net losartan potassium and hydrochlorothiazide tablets usp monograph. Bisoprolol fumarate and hydrochlorothiazide tablets usp discount cialis coupon what are hydrochlorothiazide tablets used for fluoxetine cold medicine. buy metronidazole 200mg hydrochlorothiazide capsules vs tablets buy metronidazole cream online uk where can i buy motrin ib.

MarlTrossingenTegernseeHelmstedtMedebachBarntrupWörth am RheinGlindeAllendorf


Metronidazole 60 Pills 1mg $185 - $3.08 Per pill
Metronidazole 60 Pills 2mg $200 - $3.33 Per pill
Metronidazole 60 Pills 2mg $200 - $3.33 Per pill



Metronidazole is used to treat bacterial infections of the vagina, stomach, skin, joints, and respiratory tract. This medication will not treat a vaginal yeast infection.

Is finasteride medication Orlistat capsules cost Metformin online nz


LibertyOakbrook TerraceMetronidazole LakeportLa PalmaCovina
Metronidazole FranklinLakelandSheridanVerdiKimball
YanceyvilleSunburyRoanokeGolden ValleyRichlands


Amlodipine vs lopressor Sildenafil oral dose amlodipine vs beta blockers generic metronidazole cream buy finasteride in ireland. Finasteride ireland buy hydrochlorothiazide tablets usp 50 mg hydrochlorothiazide hydrodiuril 12.5 mg tablet buy metronidazole online australia. Buy metronidazole gel online uk amlodipine besylate vs felodipine buy metronidazole cream online uk generic finasteride ireland. Generic pharmacy online net coupon finasteride 1 mg mayo clinic order lexapro online canada finasteride price ireland. Buy metronidazole topical cream .75 where can i buy metronidazole gel uk generic metronidazole gel cost finasteride ireland buy generic metronidazole cream cost. Is finasteride available in ireland amlodipine vs hctz buy metronidazole cheap online buy metronidazole gel uk nifedipine vs amlodipine potency. Canada pharmacy prescription drug store buy generic viagra fast delivery buy metronidazole pills 500 mg buy metronidazole pills buy metronidazole 500mg uk. Nifedipine vs amlodipine potency metronidazole gel generic cost buy metronidazole 500mg online hydrochlorothiazide-lisinopril 12.5 mg-20 mg oral tablet. Metronidazole gel generic cost buy metronidazole topical cream 0.75 lexapro online order finasteride cost ireland amlodipine vs metoprolol order generic lexapro online. Felodipine er vs amlodipine besylate verapamil vs amlodipine for hypertension amlodipine vs valsartan finasteride online ireland cost of finasteride ireland. Buy non generic viagra online topical finasteride ireland metoprolol succinate extended release vs amlodipine besylate generic finasteride ireland amlodipine generic vs brand. Buy finasteride ireland buy generic viagra from uk amlodipine vs nifedipine for hypertension buy metronidazole 250 mg online buy metronidazole cream uk ivabradine vs amlodipine. Hydrochlorothiazide-losartan 12.5 mg-50 mg oral tablet buy metronidazole in uk metronidazole gel generic cost generic metronidazole cream cost. Buy metronidazole online buy metronidazole cream online uk metronidazole generic price buy metronidazole cream online buy metronidazole cream 0.75. Finasteride ireland cost lotrel vs amlodipine benazepril amlodipine vs lisinopril amlodipine vs verapamil generic metronidazole gel cost. Buy metronidazole 200mg online amlodipine besylate vs verapamil buy metronidazole cream ivabradine vs amlodipine buy metronidazole 200 mg online uk. Cilnidipine vs amlodipine pedal edema buy metronidazole tablets uk is there a generic for metronidazole cream. Buy finasteride in ireland generic finasteride ireland finasteride in ireland topical finasteride ireland. Amlodipine vs norvasc buy metronidazole pills 500 mg can i order lexapro online metronidazole 400 mg buy online uk. Finasteride online ireland telmisartan 40mg hydrochlorothiazide 12.5 mg tablets how much is finasteride in ireland.



Buy ambien online 24 buy ambien online from canada buy flagyl generic metronidazole lisinopril hair loss reversible buy metronidazole 500mg uk order generic lexapro online. Buy lexapro online canada hair loss due to lisinopril metronidazole generic brand generic for metronidazole gel buy ambien online from usa lisinopril hair loss grow back. Order viagra online canada mastercard buy metronidazole 500 mg online buy ambien online europe buy ambien cr online canada. Buy viagra online using mastercard generic metronidazole cream cost viagra buy mastercard where to buy clomid in the us generic metronidazole gel buy metronidazole 500mg online. Buy metronidazole 400 mg uk buy metronidazole 500 mg online corega tablete za ciscenje proteze lisinopril 20 mg and hair loss. Buy metronidazole 200mg online ambien buy cheap online clomid buy in usa generic lexapro online pharmacy buy metronidazole pills online metronidazole generic cost. Generic metronidazole tablets lexapro online buy buy lexapro generic online lexapro buy online cheap is there a generic for metronidazole buy metronidazole cream online. Lisinopril 10 mg hair loss buy ambien online cheap buy metronidazole uk buy metronidazole cream online uk buy ambien online overnight shipping. Lisinopril hctz hair loss buy ambien online overnight coreg 3.125mg tablet buy metronidazole tablets uk viagra online mastercard accepted. Clomid buy usa hair loss taking lisinopril buy ambien online paypal lexapro online pharmacy lexapro generic online generic metronidazole 500 mg. Can coreg tablets be crushed viagra canada mastercard coreg tablet picture buy ambien online visa buy lexapro online australia buy ambien online next day delivery. Buy ambien online cod coreg 3.125 mg tablet buy ambien zolpidem online coreg 6.25 mg tablet buy metronidazole cream uk buy metronidazole gel online uk.

buy metronidazole 200mg tablets
buy metronidazole vag .75 gel
buy metronidazole 400 mg uk
buy metronidazole topical gel 0.75
metronidazole gel generic cost
where can i buy metronidazole 400mg
buy metronidazole gel 0.75
buy metronidazole cream 0.75

Buy real viagra online overnight delivery Reputable online pharmacy for clomid Kamagra 100mg tablets uk Dutasteride online pharmacy What over the counter products contain tretinoin Amoxicillin and over the counter cold medicine Where can i buy prozac online uk Where can i buy cialis in dublin Buy viagra in uk over the counter


Diclofenac for period pains himplasia price diclofenac for back pain dosage buy metronidazole topical gel 0.75. Buy metronidazole 400 mg uk buy metronidazole 0.75 gel cafergot price is diclofenac good for headaches. Diclofenac vs ibuprofen for inflammation himplasia tablet price buy metronidazole 400mg uk generic for diclofenac sodium. Metronidazole 400 mg buy online uk buy metronidazole 500mg Deltasone dosage buy metronidazole cream online. Diclofenac for abdominal pain buy metronidazole gel online uk buy metronidazole pills 500 mg buy metronidazole 400 mg. Diclofenac sodium for heart patients where to buy viagra in london ontario xanax online cheap buy metronidazole 200mg online. Can you use diclofenac for headaches buy viagra in soho london metronidazole 400 mg buy online uk diclofenac sodium tablets for what use. Buy metronidazole 500 mg oral tab diclofenac sodium 50mg dosage for back pain diclofenac potassium for tooth pain. Diclofenac for neck pain where can i buy metronidazole 400mg diclofenac sodium tablets for toothache buy metronidazole 500mg uk. Buy metronidazole for humans online buy metronidazole 500mg online buy metronidazole cheap online xanax cheapest price diclofenac gel for neck pain. Diclofenac for pain relief buy metronidazole gel .75 buy metronidazole cream online uk buy metronidazole topical cream .75. Buy metronidazole 200mg online buy metronidazole 500mg online generic drug regulations canada. Diclofenac sodium dosage for back pain diclofenac cream for arthritis pain diclofenac or ibuprofen for toothache diclofenac for ibuprofen for back pain. Buy cheap xanax online uk diclofenac gel for breast pain buy metronidazole 500 mg diclofenac sodium tablets for back pain. Is diclofenac good for nerve pain diclofenac suppository for kidney stones diclofenac for nerve pain uses for diclofenac sodium 75mg ec tablets. Diclofenac sodium for hip pain diclofenac or ibuprofen for knee pain diclofenac for foot pain Isotretinoin buy online uk can diclofenac be used for menstrual pain. Is diclofenac generic for celebrex Buy eriacta online diclofenac for jaw pain buy metronidazole pills online diclofenac for sciatica pain. Buy metronidazole tablets 200mg buy metronidazole pills himalaya himplasia price in india can diclofenac sodium be used for headaches.

  1. online pharmacy generic xanax
  2. pharmacy online viagra generic
  3. buy metronidazole 500 mg online
  4. buy metronidazole topical cream .75
  5. buy metronidazole 0.75 gel
  6. metronidazole 400 mg buy online uk
  7. canada generic drug companies
  8. generic drug price regulation canada
  9. buy metronidazole 750 mg
  10. generic viagra canada online pharmacy
  11. buy metronidazole 200mg tablets


< Viagra online in spain :: Where to buy flagyl online >

Ventolino Giramondo

Pane e cioccolata per Michelangelo                

 

Michelangelo era un bambino di otto anni.
Viveva con la sua famiglia fatta di mamma, papà e il fratellino...

Continua a leggere "Pane e cioccolata per Michelangelo":
puoi acquistare il racconto cliccando qui.

Copertina

Presentazione del libro “Pane e cioccolata per Michelangelo” di Lucia Bellassai

Quando, nei giorni scorsi, io e Lucia ci siamo sentite, in vista di questo appuntamento, ci siamo anche scambiate qualche battuta sul piacere, sul divertimento che aveva procurato ad entrambe trattare delle tematiche delicate riguardanti l’infanzia attraverso l’arte, la fantasia, la narrazione.
“ Sai ormai ho deciso di privilegiare le cose che posso fare con gusto, con piacere, piuttosto che per obbligo” mi diceva Lucia…io ero pienamente d’accordo con lei e la telefonata finiva con l’augurio reciproco di riuscire in questo intento.
Perché parto da qui nel presentare questo lavoro?
Perchè , prima di parlare dei ragazzi, voglio fermarmi un attimo sul mondo degli adulti, su di noi, per evidenziare quanto sia importante che noi stessi, ritroviamo il gusto delle cose, e diventiamo di nuovo capaci di trasmettere alle generazioni l’entusiasmo, la passione, l’interesse, la curiosità, la fiducia, il trasporto, la positività di quanto possiamo fare, creare, trasformare.
Riscoprire questo mi pare particolarmente importante in una Europa che sta sempre più vedendo i suoi figli ammalarsi di depressione….perdere la misura delle cose e gestire l’aggressività in modo distruttivo, per gli altri o per se stessi.
Per fare questo,se vogliamo rinnovarci nella nostra dimensione creativa, noi stessi abbiamo la necessità di riprendere contatto con quella fonte di energia vitale che scorre nelle profondità di ognuno per poter guardare alla vita con occhi più sereni e fiduciosi
Dobbiamo distanziarci dal rumore di quanto si agita in superficie e “ritrovare il gusto della contemplazione” come ha scritto Alberto Moravia: “…la contemplazione è la diga che fa risalire l’acqua nel bacino. Essa permette all’uomo di ritrovare una vera fonte di energia”.
“La bellezza ci salverà” aveva detto un mistico, intendendo dire che è la riscoperta dell’energia creativa che scorre nel mondo e dentro ognuno di noi che riuscirà a farci sopravvivere alla noia, alla mediocrità e alla povertà dei nostri limiti.

Mi sembra che l’autrice si ponga perfettamente in questa linea: infatti affronta un problema sociale serio come il bullismo ma….lo fa ..ricominciando da sé…da ciò che dà gusto e piacere…dai suoi processi creativi interni che la mettono in grado di generare…questo lavoro…questo “figlio” come era solita dire dei suoi libri una scrittrice come Oriana Fallaci.

Già nei lavori precedenti era pienamente emersa la fiducia e la positività dell’atteggiamento di Lucia Bellassai rispetto al mondo ed alle capacità degli esseri umani: come nella favola dei delfini, Lucia si sottrae al sortilegio delle streghe invidiose che hanno fatto precipitare il paese nell’ apatia e nel grigiore e si impegna come i suoi delfini a “portare l’azzurro del mare nel nero del paese perché diventi meno cupo” ((Parola di Pesce).

 

Il titolo

Intanto vorrei partire dal titolo che credo sia una metafora del contenuto del testo, si parte infatti da “pane e cioccolata” ,dal nutrimento, cioè da quel grande canale di comunicazione di ogni tipo di affetti e di relazioni che è affidato alla buona qualità e all’abbondanza di un cibo.
Tutti noi conosciamo la valenza affettiva che sottostà ad una fetta di “pane e cioccolata” , primo messaggio di cura e di amore di una mamma che prepara la merenda per il suo bambino.
“Pane e cioccolata” sembra già essere una risposta alla domanda “come nutrire la vita di un bambino ...per rafforzarlo….perchè non cada vittima della propria debolezza e dell’altrui sopruso, ancora, perché non cresca nell’ostilità finendo per diventare l’aggressore di altri suoi simili?”
Nel cercare risposta mi sono lasciata trasportare da alcune libere associazioni che mi hanno riportato ad un’antica idea del pane, al profumo che dai forni si diffondeva per le strade mentre io, piccolina tornavo a casa da scuola, affamata, all’ora di pranzo…ed ho considerato dunque come il pane possa facilmente essere simbolo di antichi sapori, di tradizioni familiari intramontabili., simbolo che rappresenta il lavoro, l’impegno, la responsabilità assunta dal papà e dalla mamma che si adoperano per portare a casa il pane…simbolo di unione familiare…di condivisione di uno stesso pasto , di fraternità, simbolo di stabilità, di certezza e di dedizione dei genitori che nutrono…a tutti i livelli…i loro figli.
Questo pane nutre….nutre il corpo, nutre il cuore, alimenta gli affetti, alimenta gli scambi, alimenta l’unione, l’intimità, la protezione, la solidarietà, l’amore reciproco, alimenta l’amore per gli altri e per la vita…questo pane fa crescere sani e forti….è una terapia e, ancor prima, è un vaccino contro il malessere…è un antidoto contro il disagio…sia di chi subisce atti di bullismo a cui non sa sottrarsi per una forma di debolezza personale…sia di chi compie atti di bullismo perché non ha mai sperimentato l’empatia o perché restituisce ai coetanei l’aggressività incamerata a sua volta.

Passiamo alla cioccolata che è l’alimento più di ogni altro associato alla dolcezza…una dolcezza che non è solo del gusto ma che finisce per espandersi…per riflesso, .alla relazione, al contesto, alla compagnia con cui si mangia insieme…..è la gradevolezza di una merenda comune, è il festeggiare in allegria con il nutella party ecc….rappresenta quella dimensione di tenerezza, di confidenza, di socievolezza, di buon umore che, ancora una volta, si pone come pre-condizione per uno sviluppo affettivo e relazionale armonioso su cui poter fondare un sano senso di fiducia e di ottimismo nei confronti delle persone e della vita.
Entrambi gli ingredienti, assunti come metafora di relazioni insieme salde, stabili e affettuose sono antidoto garantito per prevenire ogni forma di squilibrio affettivo e relazionale sia nel senso depressivo che in quello della devianza sociale.

E questo perché “senza carezze non si cammina a petto in fuori e a testa alta” come diceva E. Berne ..e questo perché.. “il bambino è il padre dell’uomo” come la psicoanalisi insegna…Dunque la prevenzione deve cominciare fin dalla scuola dell’infanzia e coinvolgere gli adulti importanti per il bambino….i suoi genitori e i suoi insegnanti offrire loro gli strumenti per riconoscere precocemente i segnali legati a possibili fonti di disagio prima che questi diventino sintomi…. Il nostro Michelangelo è divenuto inappetente, insonne, con incubi notturni, paure e strategie di evitamento, conseguente ritiro sociale e chiusura anche nei confronti dei familiari a cui il piccolo non riusciva a comunicare il problema per timore di essere incompreso e giudicato male. E in realtà molte volte si può avere un atteggiamento svalutativo delle difficoltà dei nostri ragazzi che scoraggia la comunicazione dell’esperienza piuttosto che favorirla. Occorrerebbe invece dare al bambino la certezza di essere stato compreso e riconosciuto nella sua sofferenza e di non essere giudicato per questo ma , piuttosto, incoraggiato a superarla a partire dalla fiducia che noi nutriamo circa le sue capacità.
Per altri versi occorre aiutare i genitori a ritrovare l’autorevolezza del loro ruolo educativo, a riscoprire l’importanza della loro presenza, della loro vicinanza e della loro guida, perché non rinuncino ad orientare il comportamento dei figli e sappiano sostenerne le scelte se sono adeguate o scoraggiarle se sono insensate e dettate solo dall’uniformarsi alla mentalità del “così fan tutti”..

Bisogna aiutare i genitori, e soprattutto i padri, drammaticamente assenti nel rapporto educativo con i figli, ad essere ancora figure di riferimento per loro, padri che guidano, che indicano, che regolano, che contengono, che orientano, che danno un senso all’esperienza, che scelgono, che manifestano la loro idea,che dialogano con i figli…..padri che non deleghino,che non abdichino al loro ruolo di supporto e di guida, anche di fronte alle contestazioni, alle provocazioni alle prove cui i loro figli adolescenti possono sottoporli.

Cosa può succedere invece?.

Un ragazzo che fa il “bullo" può aver mangiato poco pane …e magari senza cioccolato…. Può darsi che in casa non ci fosse nessuno che potesse prepararlo o comprarlo……….può darsi che in casa ci siano stati altri problemi per cui ci si sia scordati di avere dei figli da nutrire….
Può darsi ancora che, ascoltando altri rumori, padri e madri siano diventati sordi alla fame dei loro figli….al loro bisogno di nutrimento,alle loro necessità così che i loro ragazzi abbiano scoperto che era meglio contare solo su di sé e procacciarsi il necessario ed anche il superfluo con le loro forze, ancora meglio imparare a tirar fuori la rabbia azzerando ogni sentimento positivo. Avrebbero “affamato” gli altri come essi stessi erano stati “affamati”.

Altri ancora hanno forse mangiato un pane raffermo, indurito da contrasti e conflitti, cibo che non può nutrire, pane che non si può spezzare e condividere in fraternità e della nutella non si è
vista traccia…resta solo l’invidia del pane e cioccolata preparato dalla mamma del compagno di banco, quel compagno che in qualche modo pagherà per questa “ingiustizia” che pur nasce altrove.

Ma ci sono anche i bulli che hanno mangiato solo cioccolata…..privilegiando il piacere del palato….e mettendo da parte la robustezza, la solidità, il lavoro e l’impegno che sta dentro ad ogni fetta di pane, preferendo pensare che il proprio io ha la precedenza su tutto e si può anche imbrattare con la cioccolata i grembiuli bianchi dei compagni se questo dà divertimento e fa sentire più forti degli altri .
Sono figli di genitori che spesso hanno fatto lo stesso errore… trascurando la responsabilità del pane, abdicando al ruolo della guida e diventando compagni di merenda dei propri figli, eterni Peter Pan…mi verrebbe di dire: i “padri per caso”.

Può ancora essere successo che nella famiglia di quel ragazzo ci sia stata una così grande distrazione, un così tale vuoto di presenze, una così tale mancanza di comunicazione e di senso che…il ruolo prioritario per la crescita sia stato svolto dalla televisione… dal cell. o da internet….che il bullo si sia cioè nutrito di un pane e nutella virtuale….che nutre in modo illusorio…ma lascia il vuoto di una solitudine profonda….in questo vuoto possono essere ospitati l’egocentrismo, la vacuità, l’ incapacità di empatizzare con l’altro, di condividerne vissuti e sentimenti, l’indifferenza, il distacco, il cinismo, l’immaturità nel valutare il peso delle conseguenze relative al proprio comportamento, e così un bullo può far male anche al di là di quanto non creda.
Ma può essere successo anche che quel ragazzo riproponga semplicemente un modello familiare e sociale di relazione già improntato all’esercizio della forza e della prepotenza.
Nella nostra realtà esiste una diffusione così capillare e radicata della violenza sia fisica che verbale che…alla fine non meraviglia che essa si possa riversare sui bambini più fragili o su materiali e strutture di uso comune.
Rientra purtroppo nella ristrettezza della mentalità del nostro territorio il fatto che la forza personale si misuri con l’arroganza di cui si è capaci o con quanti atti di vandalismo si riescono a compiere. E’ la sfida del ragazzo che si crede “forte e coraggioso” nella misura in cui si pone contro l’autorità dell’istituzione, infrange le regole del vivere comune e minaccia chi le rappresenta.
Sono i senza legge , figli dei senza legge, cresciuti nell’humus mafioso di molte delle comunità del nostro circondario e della nostra cittadina.
Un’eredità umana fortemente compromessa da vecchi criteri di auto affermazione violenta e da stereotipi di forza e virilità altrettanto prevaricanti e tutt’ora attivi.

 

Ma c’è ancora un altro spunto che viene dalla copertina stessa del testo:

Il nome del protagonista, Michelangelo, e l’immagine che richiama direttamente il dipinto di Michelangelo nella Cappella Sistina : la creazione di Adamo da parte di Dio; quale può essere il senso di questi riferimenti?
Nel pensarci ho intravisto una molteplicità di risposte:

Il grande valore della vita umana che deriva direttamente da Dio suo Creatore e che si traduce, negli scritti di Lucia, in un credito di fiducia per ogni essere umano.
La grandezza dei ruoli genitoriali che sono chiamati allo stesso modo a generare la vita.
la vocazione esistente per ognuno, il nostro protagonista compreso, a far della propria vita un capolavoro… proprio come Michelangelo.
la potenza creativa insita nell’arte, ivi comprese le sue possibilità di uso terapeutico nonché pedagogico e formativo. L’arte infatti rivela l’uomo a se stesso .

Anche le precedenti produzioni letterarie di Lucia invero sono improntate a questo sguardo fiducioso ed ottimistico nei confronti dell’essere umano …
Con ogni evidenza Lucia non fa parte di quel popolo stregato dal pessimismo e dal negativismo che non riesce a sottrarsi a questo incantesimo…..come il delfino della sua opera precedente (parola di pesce) la Bellassai continua ad immettere il blu del cielo nel grigio della terra…continua a credere che si può guardare all’uomo e dunque, anche ai nostri giovani ed alle nostre famiglie.., come ad esseri dotati di intelligenza, capacità costruttiva, capacità di relazione e di comunicazione…tant’è che fa “parlare” anche i pesci i quali, d’altra parte, invidiano un po’ questo mondo di significati e di valori che dà sapore e pregnanza all’esistenza umana .
Ma di estrema importanza è anche l’impegno che va garantito e che l’autrice stessa garantisce affinché ogni bambino possa avere la sua fetta di pane e cioccolata da mangiare…e perché questo pane non debba indurire così da non essere più masticabile né condivisibile…e perché non ci siano troppi bambini che abbiano pane in abbondanza e bambini in preda ai morsi della fame…..c’è un grosso lavoro sull’ infanzia che va privilegiato su tutto il resto…perché come si diceva prima, il bambino è il padre dell’uomo,…perché il futuro di ogni uomo è contenuto nei suoi primi tempi di vita….ed anche la sua salute e quella della sua comunità di appartenenza…

Come promuovere il benessere, come contenere il rischio di devianza, come prevenire il disagio in età evolutiva prima che si trasformi in patologia fisica o mentale o devianza sociale nel ragazzi di domani?

Qual è il ruolo degli adulti e quello delle istituzioni?

Penso che la prima cosa sia quella di prendere coscienza del fatto che il benessere dei bambini non è cosa da dare per scontata ma è cosa che gli adulti devono poter offrire e tutelare divenendo consapevoli delle innumerevoli circostanze in cui , al contrario, esercitano , spesso anche in modo inconsapevole, una forma di violenza non solo fisica ma anche psicologica e morale sui bambini stessi. Avere coscienza di questo è già un primo grande passo.
Rendersi conto della vacuità, della superficialità, della solitudine, della mancanza di senso in cui stiamo facendo crescere i nostri figli…anche questa è una seconda grande presa di coscienza. Nell’ Indagine dell’Eurispes del 2007 si è parlato di “ figli – padroni”, tecologicamente molto più avanzati dei genitori, che non riconoscono alcuna autorevolezza a madri e padri che, d’altra parte, cedono le armi del confronto senza neanche tentare di resistere, presi dalla fatica del lavoro, attanagliati da un forte senso di inadeguatezza personale e di coppia, presi ancora più spesso dai sensi di colpa per un matrimonio fallito o per una presenza reale mai offerta ai loro stessi figli. Figli padroni che prendono il sopravvento, dettano le regole, fissano i paletti e capovolgono i ruoli, con grave danno per i genitori ma, soprattutto per se stessi, perché c’è in realtà, nascosto un profondo bisogno di protezione, di affidamento, di intimità e di vicinanza…bisogni non più ascoltati e riconosciuti…bisogni nascosti al di sotto di una coperta di apparente indifferenza, superficialità, fuga dai sentimenti.
Si tratta spesso ragazzi che vivono all’insegna del consumo rapido e veloce di rapporti sessuali, di rapporti amicali, di sostanze che aiutano a fuggire alla noia del presente….e portano sempre più lontani da se stessi….isolati nella profondità del bisogno di amore, solo apparentemente immersi in una fitta rete di comunicazioni che sono di fatto virtuali, auto referenziali, a cui accedere o da cui recedere esclusivamente con un clik del mauss sul pc.
Pieno scollegamento tra ciò che emerge in superficie e ciò che sostanzialmente si vive. Nella sostanza invece i dati dell’OMS sono allarmanti…dilaga la depressione in età evolutiva ed aumentano i comportamenti di aggressione e di autolesionismo negli adolescenti di tutti gli stati europei….
Evidentemente noi adulti dobbiamo interrogarci sul nutrimento che stiamo dando ai nostri figli…quale pane gli stiamo offrendo….di quale farina è composto….e sappiamo ancora usare il lievito o no…forse sono saltate le dosi….e nutrirsi solo di cioccolata è una pia illusione….

Il contributo dell’arte

L’arte crea capolavori, crea vita. Nutre l’intelligenza, arricchisce l’esperienza, accresce l’umanità, potenzia e promuove il potenziale umano perché coinvolge insieme mente, cuore, anima, corporeità, sensorialità, sensibilità...affettività…processi interiori… qualcuno disse che le fiabe sono “percorsi di esplorazione spirituale”
Educare attraverso l’arte pittorica, l’arte musicale, l’arte narrativa..come nel caso di Lucia Bellassai significa coinvolgere la globalità dell’essere umano in un processo di cambiamento..e questo vale sia per colui che attiva il percorso educativo sia per colui che ne è il destinatario:
Allora se vogliamo promuovere la maturità dei nostri ragazzi, il loro benessere dobbiamo aiutarli ad integrare le loro dimensioni cognitivo-intellettive con quelle emotivo affettive e relazionale…poiché l’una dimensione si interseca con l’altra e la rafforza…..se dunque pensiamo di fare promozione del benessere evolutivo e prevenzione del bullismo .non possiamo limitarci ad interventi dettati da circolari ministeriali, effettuati a pioggia….con l’intervento di personale tecnico- specialistico che dia informazioni e detti norme agli adolescenti che affollano un’aula magna, perché magari questa partecipazione garantisce dei crediti per le discipline scolastiche.
Se vogliamo migliorare i livelli di comunicazione, stimolare la maturità della riflessione, potenziare la capacità di ascolto e di empatia con l’altro…dobbiamo scegliere un piano di intervento che privilegi non tanto l’aspetto informativo ma quello formativo…nella conduzione di piccoli gruppi che si incontrano per lavorare sulle proprie dimensioni interiori,secondo una continuità che permetta l’elaborazione completa di questo lavoro…
C’è una formazione che, per essere credibile, deve potersi basare non solo su un saper dire..e neanche solo su un saper fare…ma soprattutto su un saper essere di colui che forma….e la profondità di queste dimensioni rende ragione della complessità di questi percorsi…
D’altra parte dalla complessità dei percorsi non si può rifuggire semplicemente negandola o ripiegando su una svolta autoritaria che semplifica il tutto riducendolo ad impostazioni rigide e pre confezionate.
La complessità appartiene alla ricchezza dell’essere umano…ad essa non si può rinunciare …perché….i suoi mille colori, le sue mille sfumature sono riflessi di quell’unico, indefinibile, inafferrabile inenarrabile Volto di Colui che, fin dal il primo giorno,.. “fin dal principio …era il verbo”.
E’ a questa ricchezza che siamo chiamati a partecipare dando risposta non solo con l’intelligenza della mente ma soprattutto con l’intelligenza del cuore.

Adele Scorza

locandina della presentazione del libro Pane e cioccolata per Michelangelo